Garofonata 2015 - Riscoperte Marchigiane

Terracruda - Azienda Vinicola in Fratterosa
Storia del vitigno Localmente chiamata Garofanata dai vignaioli di un tempo, che accomunavano la vite ad un colore, una pianta, o un fiore che meglio li rappresentava, o che era...
€13.00

Disponibile

Title

Stai acquistando direttamente dalle mani del produttore, per una bontà e una freschezza senza pari.

Storia del vitigno

Localmente chiamata Garofanata dai vignaioli di un tempo, che accomunavano la vite ad un colore, una pianta, o un fiore che meglio li rappresentava, o che era presente nei loro orti. Questo vitigno viene citato, negli anni ’60, dall’ampelografo marchigiano prof. Bruno Bruni, come sottovarietà del Moscato bianco. Un tempo coltivato tra la vallata del Misa e del Suasa, a cavallo tra le province di Ancona e Pesaro, era ormai quasi del tutto scomparso, quando l’azienda ha scelto di avviare un progetto di riscoperta, reinterpretandolo in chiave moderna, per non dimenticare il nostro passato.

Caratteristiche organolettiche

Alla vista colore giallo oro, cristallino. Al naso note immediate di fiori di garofano,

viola e rosa appassita, frutti agrumi, speziato. In bocca spicca per la sua acidità,

medio corpo.

Lasciatevi deliziare - do eat better!

Zona di produzione: Fratterosa PESARO URBINO – MARCHE

Vitigno: Garofanata

Vigneto: Vigna del Mulino

Superficie: 1 ha

Sesto d’impianto: 270 x 0,70

Altitudine: 350 slm

Ceppi per ettaro: 5.500

Esposizione: sud – ovest

Forma di allevamento: guyout

Età dell’impianto: 10 anni

Epoca Vendemmia: terza decade di settembre

Tipo di raccolta: uve vendemmiate a mano in piccole casse

Tipologia terreno: argilloso calcareo

Resa per ettaro: 5 ton.

Vinificazione e Maturazione: spremitura morbida a grappolo intero. Decantazione statica dei mosti a freddo. Questo vino è totalmente vinificato sulle fecce fini (sur lies) in barrique di rovere francese

di primo passaggio per 12 / 18 mesi, con continua risospensione delle fecce nobili (batonnage). Questa tecnica ha lo scopo di conferire maggiori profumi e intensità di sapore al vino finale.

Affinamento: almeno 12 mesi in bottiglia

Titolo Alcolometrico: 13% – 13,50%

Temperatura di servizio: 14 °C

Il Sommelier consiglia

Su preparazioni come antipasti e primi piatti strutturati, con grassezza, tendenza dolce, leggermente speziati, succulenti, leggermente untuosi. Secondi piatti di carne bianca. PAI medio lunga

Primi: Risotto al radicchio